Autore: admin

Le mille (e una) funzioni degli activity tracker di ultima generazione

Un buon activity tracker si pone, fra i tanti obiettivi contemplati dal suo ruolo multifunzione, di contare i passi, calcolare le distanze percorse, rilevare la frequenza cardiaca e dirci pure quante calorie si sono bruciate in una corsa o sotto sforzo. Niente male per un cosino a metà fra un bracciale e un orologio che, in realtà, è molto di più. L’activity tracker, infatti, per chi ancora non lo sapesse è uno strumento di massima precisione, innovativo ed evoluto, le cui prestazioni eguagliano le performance di un’apparecchiatura medica se il modello è di qualità. I modelli Fitbit 3, in particolare, sono gli ultimi nati in casa Charge, la terza generazione di una ‘famiglia’ di modelli leggeri e affidabili, che guardano avanti forti di una versatilità che parte dal fatto di essere impermeabili e si estende fino all’interfaccia ‘touch’ capace di… Leggi Tutto Continua a leggere

Microscopi: guida alla scelta, quali variabili considerare

Una volta scelto il tipo di microscopio più congeniale, di cui si ha bisogno, entrano in campo altre variabili da considerare. La più importante è la qualità. Questo aspetto attiene, in particolare, alla struttura, ai materiali di costruzione, al tipo di obiettivo e all’illuminazione. Se si prende ad esempio un microscopio ottico ci sono tre aspetti da considerare. Innanzitutto, un modello ottico ha due fonti di ingrandimento. La fonte principale è data dall’obiettivo, mentre la fonte secondaria è rappresentata dall’oculare. L’ingrandimento complessivo si ha moltiplicando la potenza (ingrandimento) dell’obiettivo per quella dell’oculare. Ad esempio: gli oculari standard hanno una potenza di 10x. Quando si utilizza un obiettivo 100x, l’ingrandimento totale sarebbe 1.000x. In secondo luogo, cosa importantissima e da non sottovalutare, non bisogna cadere nella trappola di essere ‘abbagliati’ da elevati livelli di ingrandimento. Infatti, non tutti sanno che la… Leggi Tutto Continua a leggere

Che differenza c’è fra le cuffie con isolamento acustico e quelle ‘noise cancelling’?

Le cuffie con isolamento acustico sono diverse dalle cuffie ‘noise cancelling’ progettate per la cancellazione del rumore. Infatti, invece di filtrare elettronicamente l’audio, i modelli con isolamento acustico ‘stoppano’ i rumori ambientali prima che questi possano raggiungere l’orecchio bloccandoli mediante cuscinetti di schiuma che fanno da ostacolo al loro passaggio verso il canale uditivo. Di positivo c’è che l’isolamento acustico ha lo stesso effetto, se non migliore, della cancellazione dei rumori nel ‘congelare’ i suoni ambientali. Ciononostante, le cuffie ‘noise cancelling’ risultano più comode da indossare. Attenzione, però, quando si parla di isolamento totale. L’utilizzo di questo tipo di cuffie è consigliato più che altro dentro casa o in ambienti protetti, in quanto sarebbe rischioso uscire, passeggiare o viaggiare sui mezzi pubblici totalmente avulsi dalla realtà circostante, senza avvertire alcun rumore o suono esterno. Proprio per questa ragione si sconsiglia… Leggi Tutto Continua a leggere

Cuscini per cervicale, perché scegliere un modello in memory foam

Se il tuo problema è la cervicalgia, devi intanto capire qual è il tuo stile di sonno. Tendi a dormire sulla schiena, a pancia sotto o sul fianco? Se ti attieni a una di quelle posizioni, allora è una buona idea cercare un cuscino progettato pensando alla posizione in cui dormi abitualmente. La maggior parte dei cuscini cervicali sono realizzati in memory foam, un prodotto noto per ‘imprigionare’ il calore. Quindi, se sei incline a soffrire il caldo mentre dormi, è una buona idea cercare opzioni progettate per dissipare il calore e mantenerti più fresco. Vuoi un cuscino regolabile? Alcuni cuscini per cervicale permettono di aggiungere o rimuovere un riporto in schiuma di lattice per poter personalizzare l’altezza e stare più comodi in base alle proprie preferenze, mentre altri non danno questa chance. Decidere se si desidera o meno… Leggi Tutto Continua a leggere

Epilatore a luce pulsata, perché preferirlo agli altri modelli?

Gli epilatori elettrici, a filo o cordless, riempiono una lunga lista di metodi epilatori che si differenziano per metodo (pinzette, laser, luce pulsata…) e tipo di testine (massaggianti, refrigeranti, wet&dry…) ma che, alla fin fine, hanno un unico scopo: liberarci dalla seccatura dei peli superflui. Non tutti gli apparecchi, però, lo fanno in modo piacevole. Alcuni epilatori ‘vecchio stampo’ provocano ancora gonfiori o arrossamenti soprattutto nei soggetti più sensibili, che avvertono l’insorgenza di questi sgradevoli sintomi soprattutto nelle zone delicate, subito dopo l’epilazione. Cosa fare? Sarebbe il caso di valutare la possibilità di cambiare il vecchio epilatore con uno nuovo, scegliendo magari fra la vasta gamma di innovativi modelli a luce pulsata. Con questi nuovi apparecchi che sfruttano i flash intermittenti di luce pulsata per aggredire il pelo non sorgono irritazioni, che invece in alcuni casi possono manifestarsi sotto forma… Leggi Tutto Continua a leggere

Frullatori a immersione, fasce di prezzo

I frullatori a immersione si sono guadagnati il podio in cucina per la varietà di funzioni che sono in grado di assolvere, sempre più versatili e accessoriati. Ma non tutti i mixer hanno le stesse caratteristiche e, soprattutto, lo stesso prezzo. Non è solo, come si potrebbe pensare, una questione di marca, certo anche quella influisce non poco, ma sono le potenzialità e le opzioni accessorie che distinguono un frullatore dall’altro, senza trascurare l’aspetto dei materiali di fabbricazione che incidono notevolmente sulla qualità del prodotto. Di mixer in commercio sono pieni gli scaffali e le homepage dei siti specializzati, fra questi segnaliamo www.frullatoreaimmersione.it dove è possibile monitorare le ultime novità con costanti aggiornamenti riguardanti le ‘new entries’ sul mercato di riferimento. Ma quanto può costare un frullatore a immersione? Ecco che si prospettano quattro fasce di prezzo, a partire dalla… Leggi Tutto Continua a leggere

Differenza tra robot aspirapolvere e robot lavapavimenti

I robot aspirapolvere sono dei dispositivi ideati per la pulizia dei pavimenti della vostra casa, si tratta di robot a tutti gli effetti che sono realizzati proprio per poter lavorare in completa autonomia e senza alcun bisogno di assistenza. I robot aspirapolvere sono in effetti la nuova frontiera della pulizia dei pavimenti e in breve tempo hanno praticamente preso il posto delle aspirapolveri che in passato avevano il primato assoluto in merito agli strumenti che servivano per la pulizia dei pavimenti, ovviamente per quanto riguarda l’aspirazione della polvere. I robot aspirapolvere sono una delle soluzioni migliori per andare ad occuparsi della pulizia dei pavimenti; se per esempio lavorate a tempo pieno, oppure siete del tutto impossibilitati a passare l’aspirapolvere tutti i giorni per eliminare dai pavimenti sporco e polvere, allora una buona alternativa sarebbe proprio quella di andare ad acquistare… Leggi Tutto Continua a leggere

Usare le friggitrici per avere un fritto più sano e senza fare fatica 

Usare le friggitrici per avere un fritto più sano e senza fare fatica  Siamo stati abituati a vedere realizzare piatti di frittura usando le padelle e l’olio bollente che sfrigolava e ad attuare tutta una serie di manovre per ottenere la migliore frittura possibile ma a condizione di fare una grande fatica. Ebbene le friggitrici sono state inventate proprio per  ridurre questo carico di lavoro in cucina e rendere non solo più semplice l’operazione di frittura ma per renderla anche più rapida e più sana permettendo un’alimentazione tutto sommato migliore. Per acquistarne una occorre però capire bene anzitutto se ci serve e come la vogliamo usare per poter effettuare un acquisto che soddisfi. Quindi il consiglio è di informarsi tramite i contenuti di questo sito Guida Friggitrice che vi offre il modo di capire per  effettuare una scelta che alla… Leggi Tutto Continua a leggere

Tanti tostapane in commercio: ma come acquistare il modello giusto?

Tanti tostapane in commercio: ma come acquistare il modello giusto? Più di ogni altro elettrodomestico, forse il tostapane rappresenta il prodotto più desiderato in ogni casa ma per fare un acquisto corretto il consiglio è leggere questo sito Tostapane Migliore che vi fornisce tutte le informazioni giuste per essere alla fine soddisfatti del toaster che andrete a comprare. Cosa dovete considerare per scegliere bene? Anzitutto la potenza perché un modello valido non deve avere una potenza minore di 600-700 watt anche perché questa serve per una buona qualità di grigliatura per cui questo strumento viene spesso acquistato. Poi l’aspetto esterno con la presenza di pulsanti tra cui l’on/off che non c’è su tutti i modelli, e la presenza o assenza di luci led ad indicare il raggiungimento della temperatura delle piastre. In tema “accessori” alcuni modelli offrono anche piastre intercambiabili… Leggi Tutto Continua a leggere

Una vaporiera per cucinare meglio e più sano.

Una vaporiera per cucinare meglio e più sano. La cottura a vapore  è presente in modo massiccio nelle cucine delle famiglie italiane, non solo nei ristoranti etnici e orientali; il suo plus è la facilità d’uso e la possibilità di preparare cibi buoni tanto quanto quelli cucinati secondo il metodo tradizionale, senza dimenticare la chance di realizzare una cucina salutare grazie alla conservazione di tutti i principi nutritivi delle sostanze poste a cottura a vapore. La vaporiera è diventata quindi un elemento immancabile nelle nostre cucine ed un oggetto molto “desiderato”; in commercio ce ne sono ormai tantissime dalle soluzioni più pratiche ed economiche come i cestelli in bambù e acciaio alle vaporiere elettriche e a più ripiani ma proprio per questo, per acquistarne una è bene capire prima cosa volete e come potrete usarla; quindi vi consigliamo la lettura… Leggi Tutto Continua a leggere

Primi giochi: migliori articoli per bambini fino a 3 mesi, info e pareri

Quali giochi regalare a un neonato nei primi mesi di vita? Gli psicologi esperti di neonatologia individuano nel terzo mese il momento migliore per iniziare a far giocare il bebè, in particolare scegliendo dei prodotti in grado di stimolare soprattutto il tatto e la vista. Uno dei primi giochi per iniziare il bimbo al contatto con la realtà è la classica giostrina girevole posta a pochi centimetri dal suo viso con attaccati ogni genere di pupazzetti, come pesciolini, uccellini, aeroplani, macchinine, in modo da incuriosirlo e indurlo alla presa. Sembra scontato, ma questi ciondoli interagiscono con il bambino, anche sul piano dei colori, che in genere sono realizzati in plastica o tessuto, a volte ibridi, fatti di tutti e due i materiali che invitano alla conoscenza dei primi rudimenti oggettivi che compongono il mondo che lo circonda, come si può… Leggi Tutto Continua a leggere

La quaterna di parametri per scegliere il miglior monitor per Pc

Sono molti i parametri che entrano in ballo al momento di decidere quale monitor per pc sia meglio acquistare, ma fondamentalmente si riassumono in quattro i fattori preponderanti da prendere in considerazione per poter individuare il miglior display. Le peculiarità su cui soffermarsi, particolarmente importanti nell’influenzare la scelta dello schermo da acquistare, sono il rapporto di contrasto, la frequenza di aggiornamento, le dimensioni e il tempo di risposta. Vediamo meglio di che si tratta, per poter essere guidati nell’acquisto, se poi volete rifarvi gli occhi con gli ultimi modelli approdati sul mercato dell’informatica si consiglia di dare un’occhiata al sito www.monitorperpc.it. Iniziamo ad analizzare il rapporto di contrasto per capire come mai è così importante per valutare la qualità di un monitor, in parole povere è un valore che si esprime in candele al metro quadrato (cd/m2) e sta… Leggi Tutto Continua a leggere

Come è fatta e come funziona una crepiera?

Una crepiera è lo strumento perfetto per cucinare delle ottime crepes. Questi apparecchi sono delle padelle specifiche atte alla preparazione di questo cibo, che sono in grado di esaltare e valorizzare. Solitamente hanno una forma circolare, e il diametro massimo è di circa 30 centimetri. Ovviamente ci sono anche crepiere più grandi o più piccole, e la dimensione ci indica quante crepes riusciremo a fare in una sola infornata. Tuttavia la media di 30 centimetri è ideale per riuscire a ottenere una crepiera di buona qualità, che possa soddisfare le esigenze di una famiglia media, e che non costi un occhio della testa. È composta da un unico corpo, che è suddiviso tra una base – dove ci sarà la resistenza elettrica che scalderà l’apparecchio – e una piastra – dove invece cuoceremo il cibo effettivamente. Questa parte solitamente è… Leggi Tutto Continua a leggere

Meglio lo spazzolino elettrico o quello tradizionale?

La salute dei denti è molto preziosa. Proprio per questo motivo nel corso degli ultimi anni sono aumentate in maniera esponenziale le cure che hanno come fine quello di evitare la placca e la sua naturale evoluzione, ovvero la carie. Per riuscire a proteggere la propria dentatura un ruolo fondamentale è affidato alla tecnologia, ovvero a quello spazzolino elettrico che inventato nel perido successivo al secondo conflitto mondiale ha poi iniziato a diffondersi con grande forza in tutto il mondo. In Italia la sua prima grande espansione è avvenuta nel corso degli anni ’80, quando una serie di campagne tese alla prevenzione hanno fatto comprendere a strati sempre più larghi di popolazione la reale utilità di un dispositivo in grado di portare avanti in automatico le operazioni che con lo spazzolino tradizionale possono risultare noiose. Naturalmente proprio il successo dello… Leggi Tutto Continua a leggere

Estrattore di succo, l’ideale per un regime alimentare sano

Seguire una dieta sana, in grado di fornire benefici al nostro organismo non è semplicissimo. Se per le persone adulte la caoticità di una giornata tipo rende difficile cercare di nutrirsi al meglio, i più piccoli sono invece soliti indulgere in regimi nutrizionali spesso sbagliati, nei quali ciò che conta realmente è il piacere del gusto. In queste condizioni diventa complicato riuscire ad ottemperare alle indicazioni date dai medici (cinque razioni di frutta o verdura ogni giorno), oppure dall’Organizzazione Mondiale della Salute, che fissa a 400 grammi la razione media giornaliera di vegetali che sarebbero ideali per una dieta sana. In nostro soccorso può però arrivare la tecnologia, sotto forma dell’estrattore di succo a freddo, un elettrodomestico sempre più presente nelle nostre cucine, proprio per gli evidenti benefici di cui è portatore. Andiamo dunque a… Leggi Tutto Continua a leggere